• 12 Commenti

Cast Doppiaggio Italiano di Code Geass l’anime presto in onda su RAI4

Dopo poco piu’ di un mese di silenzio da parte di DYNIT e Rai4 finalmente torniamo ad avere notizie dell’anime piu’ atteso [Da chi? NDL – Da me ovviamente… NDA] della prossima stagione.

24p9fmr

DYNIT infatti rilascia il trailer per la versione italiana di Code Geass, (il cui titolo completo, stando allo stesso sarà CODE GEASS – Lelouch of the Rebellion, mantenendo quindi il titolo all’inglese.) l’anime targato SUNRISE destinato a diventare il titolo di spicco della rete digitale RAI 4.

Oltre al primo trailer la DYNIT conferma anche i primi membri del CAST di doppiaggio con i relativi personaggi.

Doppiatori Code Geass


Massimiliano Alto
, già famoso per Aladin della Disney o, rimanendo in ambito Anime, Inuyasha, dell’omonimo titolo o ancora Kurz Webber di Full Metal Panic, si cimenterà nel ruolo del protagonista della serie, Lelouch.

Massimiliano Alto Code Geass

Davide Perino dopo aver prestato la sua voce a Kyon de “La malinconia di Haruhi Suzumiya e Kurapica di “Hunter X Hunter, interpreterà uno dei co-protagonisti, Suzaku.

Davide Perino

La strega della serie, C.C. , verrà doppiata da Alessia Amendola, piu’ nota per i lavori eseguiti con attori reali piu’ che con personaggi di animazione, come Megan Fox in “Transformers o Ellen Page in “Juno

Alessia Amendola

Domitilla D’Amico, anche lei piu’ famosa per lavori con attrici reali, nel mondo dell’animazione è conosciuta per il lavoro in “Neon Genesis Evangelion e in lungometraggi come “Kiki Deliver Service e “Il castello errante di Howl; darà la voce alla ribelle Kallen.

Domitilla D'Amico

Ultimo della lista è Alessandro Rossi, già voce di Ryuk in “Death Note, a cui è assegnato il personaggio di Darlton.

alessandro rossi

Visti e considerati i precedenti dei doppiatori, il lavoro su questo titolo si prospetta molto invitante (si ok, ho fame), personalmente non vedo l’ora che sia finalmente messo in onda. Ci tengo a ricordare che questo anime andrà in onda su RAI4, canale digitale della RAI e in contemporanea, in streaming sul loro sito web, tutto in seconda serata e senza censure. (o almeno così ci han promesso)

Autore: polaris

Scritto da polaris il nelle categorie: Nanoda News