• 0 Commenti

B-Geek (3° edizione) 13-14 Settembre a Bari – Palacarrassi

B-Geek, la convention barese dedicata al gioco da tavolo e di ruolo, al fumetto, al mondo fantasy e fantascientifico, alla programmazione e al videogaming, giunge alla sua terza edizione con l’obiettivo di diventare ancora più grande!

Le manifestazioni di questo tipo si consolidano e aumentano in Italia ad un ritmo sorprendente, permettendo l’incontro e lo scambio fra appassionati e l’avvicinamento a queste realtà di un numero sempre più elevato di neofiti, soprattutto giovani. I numeri sono eccezionali: eventi come il Lucca Comics, il Play Festival di Modena, Napoli Comicon, raccolgono migliaia di visitatori e muovono un consistente volume di affari anche e soprattutto in virtù del sostegno economico di istituzioni ed enti locali che permettono un’organizzazione di altissimo livello e una copertura pubblicitaria importante.

L’interesse per questi temi non è una novità: il gioco e il fumetto accompagnano la storia dell’uomo da sempre. Pensiamo ai pittogrammi nella caverne, che altro non sono che storie illustrate, e ai primi giochi da tavolo di cui si hanno notizie, secondo molti studiosi addirittura antecedenti alla scrittura. Ma oggi più che mai, in un momento di incertezza e crisi economica, investire su questa passione e sostenere questo tipo di eventi, capaci di attrarre un numero consistente di persone e generare un importante interesse culturale e commerciale, si dimostra una scelta vincente. Per questi motivi riteniamo importante chiedere il vostro aiuto per far crescere B-Geek, la più importante manifestazione ludica nel sud-est Italia.

B-Geek è una due giorni di eventi ludici e culturali, ricca di workshop dedicati, per esempio, alla grafica e alla programmazione, musica, tornei e stand commerciali, incontri con tecnici ed esperti del settore, giunta alla sua terza edizione e rivolta principalmente agli appassionati di fumetti, videogames, gioco da tavolo e di ruolo, di letteratura fantasy e fantascientifica, di nuove tecnologie, ai professionisti di questi settori e a tutti i curiosi che vogliono passare qualche ora in modo diverso e divertente, scoprendo, magari, una nuova passione. B-Geek è l’incontro propositivo e costruttivo di tante persone e tante idee unite per realizzare un progetto e aprire anche una interessante panoramica sulle nuove professioni che il mondo ludico e del web possono offrire.

Gli organizzatori

B-Geek nasce a partire da un gruppo di realtà diverse, associative e non, che collaborano in armonia al comune progetto di divertire e diffondere la cultura e la passione per il gioco intelligente. Siamo esperti sia del settore ludico che dell’organizzazione di eventi, coinvolti in associazioni culturali fin dai primi anni 90. A partire dalle esperienze dell’organizzazione dell’Expo Comics all’interno della Fiera del Levante di Bari, abbiamo lavorato sul territorio e studiato le principali manifestazioni analoghe nel resto di Italia, concretizzando queste esperienze nelle prime due edizioni di B-Geek svoltesi nel 2012 e 2013. Abbiamo competenze eterogenee e consolidate e ci unisce una filosofia ben precisa fatta di un forte senso di responsabilità, costante impegno, efficienza nel lavoro di squadra e amore per la trasparenza.

Location

Il successo di manifestazioni ludiche su tutto il suolo nazionale è ampiamente consolidato, anche grazie al vitale appoggio delle istituzioni locali. Il sud da qualche tempo comincia a giocare un ruolo importante per numeri e giro d’affari in questo campo. B-Geek si è distinta, fin dalla sua prima edizione, come la più grande convention ludica del sud-est. Il nostro obiettivo è andare oltre, cogliendo le opportunità che una regione come la Puglia, e una città come Bari, dalle grandi risorse e dalla crescente attrattiva turistica, possono offrire.

Il pubblico

Le tematiche ludiche, fantasy, tecnologiche proposte all’interno di B-Geek accomunano e appassionano persone molto diverse fra loro. Peculiarità e vanto di questa convention è proprio quello di proporre una variegata offerta di attività che permette di espandere il target rispetto a quello già ampissimo delle convention simili creando una vera e propria rete di persone che entrano in contatto in una logica di scambio di esperienze e conoscenze anche tecniche e professionali. Pur con una scarsa copertura pubblicitaria, basata principalmente sul passaparola, l’evento ha coinvolto, nelle precedenti edizioni, 4.000 visitatori e circa 5.000 sono stati i partecipanti allo spinoff “Geexieland” tenuto a giugno 2014. Un dato che dimostra il grande interesse dei pugliesi (e non solo!) per questo tipo di manifestazioni nonché la grande potenzialità di crescita. B-Geek è una convention estremamente eterogenea per l’età dei partecipanti: nella passata edizione se da un lato, come ci si potrebbe aspettare, la maggioranza dei visitatori era compresa nella fascia tra i 20 e i 29 anni, una percentuale significativamente alta era composta da bambini sotto i 9 anni, adolescenti fra i 15 e i 19 anni e adulti sopra i 30. La manifestazione ha avuto molto successo anche tra il pubblico femminile (35 % dei visitatori), sfatando il mito del gioco come interesse prettamente maschile. Importanti anche i dati circa l’origine dei partecipanti: oltre la metà dei visitatori proveniva da Bari e provincia, ma significative sono state anche le presenze dalle altre città pugliesi, e da altre regioni (soprattutto Basilicata, Campania e Lazio).

Youtuber

Per la sezione Youtuber, ci saranno, ad esempio, i Nirkiop. Bastano i numeri a presentarli: oltre 280mila iscrizioni al canale youtube, 161mila seguaci su facebook. E video che superano un milione e 200mila visualizzazioni. Questi ragazzi hanno iniziato quattro anni fa a Taranto, ma in breve tempo hanno ottenuto un successo che va ben oltre i confini pugliesi. Accanto a loro ci saranno altri ospiti importanti del panorama di Youtube.

Il milanese Simone Rosini, dei “Fancazzisti Anonimi”, che realizza video con oltre 700mila visualizzazioni e Marco Merrino alias “croix89″, di Messina. Più di 600mila persone hanno visto i suoi lavori.

E ancora, il romano Mirko Alessandrini, alias “cicciogamer89″ e Mario Palladino e Nicola Palmieri alias “Quei due sul server”, di Termoli.

Area Giochi

Ovviamente, ci sarà anche l’area giochi, in cui oltre a tornei in cui sarà possibile divertirsi in partite libere in compagnia di esperti, si alterneranno ospiti del panorama nazionale e internazionale. Come Spartaco Albertarelli, giornalista e game designer, che ha vinto premi internazionali per giochi come Kaleidos e Magnifico. Ha pubblicato con la Editrice Giochi, FutuRisiKo! e ha curato la Prima Edizione italiana di Dungeons & Dragons. Nel 2013 ha ottenuto il premio Best of Show alla Carriera di Lucca Comics & Games. E nello stand centrale dell’area ludoteca, sarà presente anche la Asterion Press, la casa editrice italiana specializzata nel settore entertainment, che ha prodotto e importato alcuni dei titoli più premiati a livello mondiale.

Video Games

I videogames, immancabili protagonisti dell’evento, saranno presentati al pubblico attraverso le parole di chi, il gioco, lo fa per mestiere. L’area dedicata a workshop e talk sarà gestita da Giuseppe Longo di Nitrome (Londra) e fra le diverse iniziative proposte verrà anche organizzato un incontro in cui si parlerà del gioco come lavoro, delle prospettive di questo settore che è in contro tendenza con la crisi del momento. Ci sarà Christian Scampini, concept- artist professionista con curriculum in giochi AAA con Ubisoft. E ancora, Luca Marchetti, CEO manager di Studio Evil, ci parlerá dei codici dietro i suoi giochi mentre Marco di Timoteo ne spiegherá la forma artistica tramite un workshop di modellazione 3D in Blender.

Ospiti Speciali

Grandi protagonisti dell’evento saranno anche i fumetti. E i manga, la loro versione giapponese. Tra gli ospiti, parteciperà Dante Spada, uno dei disegnatori del mitico Tex, per il quale ha realizzato tavole di incredibile bellezza. Parlerà del suo modo di intendere l’arte fumettistica, delle sue tecniche di realizzazione e visionerà il lavoro di giovani autori. Sarà infatti organizzato un concorso per giovani talenti dell’illustrazione e del fumetto. Poi ci sarà Enzo Rizzi, il creatore di “Heavy Bone – il serial killer di rockstar”, e la giapponese Midori Harada, molto conosciuta nel suo Paese ed in Europa per “Fuwafuwa no Kuma” e le illustrazioni delle card dei Pokemon.

Torneranno anche ospiti delle passate edizioni come Andrea Buongiorno e Giuseppe Sansone, due autori sempre più popolari nel panorama fumettistico italiano. E il disegnatore di manga, Andrea Yuu Dentuto, che terrà un workshop sul suo nuovo video di “Kaeru no Ikebana” (L’ikebana delle rane”) di cui mostrerà le fasi del lavoro in animazione. Molti altri nomi verranno annunciati a breve, per rendere ancor più prestigioso il parterre degli ospiti di questo importante settore.

E infine la cultura giapponese. Alle lezioni di lingua, tenute da insegnanti madrelingua, si affiancheranno approfondimenti sulle tradizioni e sulla cucina, sempre più amata. Rievocazioni storiche con abiti tradizionali arricchiranno lo scenario rendendo l’atmosfera ancora più suggestiva. Poi ci saranno le gare di cosplay, che attirano non solo tutti gli appassionati del genere, ma anche semplici curiosi interessati a questa spettacolare manifestazione. Saranno due giorni ricchi di eventi ludici e culturali, di workshop dedicati alla grafica e alla programmazione, di musica, tornei e stand commerciali. E preziosi incontri con esperti del settore.

Qui trovate il programma nei dettagli.

Fonte: B- Geek

Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: Convention