• 0 Commenti

Aura Battler Dunbine

Byston Well è un universo parallelo collegato alla Terra dall’Aura Road, un sentiero che è permesso di essere aperto solo alle silkie, degli esseri dotati di poteri.

Lord Drake costringe una silkie ad aprire l’Aura Road, per attirare esseri umani a Byston Well e farli lavorare come piloti per lui sulle Aura Machine, visto che sembra che gli uomini della Terra Superna, perché sembra abbiano più aura degli altri e possano governare meglio i mezzi meccanici.

Shou Zama è un giovane giapponese, che ama le moto e le arti marziali, che viene convocato assieme ad altri due, ma ben presto si renderà conto della guerra che Drake vuole espandere a tutta Byston Well e abbandona Drake per passare alla fazione nemica, il casato di Nie Given, invitato da una giovane terrestre americana, convocata su Byston Well prima di lui, Marvel Frozen. Assieme a tutti i componenti della Zelana, l’Aura Ship di Nie, combatterà le mire di Drake e dei suoi servi a bordo del Dunbine. Ad un certo punto della serie le silkie, mandano tutti sulla Terra, ovvero il Mondo Superno per gli abitanti di Byston Well, per evitare che il male si propaghi, ma la lotta continua e alla fine il mondo dovrà fare i conti con le superpotenze che si danno battaglia senza tregua utilizzando queste armate inbattibili e contro cui le armi terrestri non hanno effetto.

Questa serie in parte m’è piaciuta e in parte no. M’è piaciuto molto il BG del mondo di Byston Well, le varie creature fatate e i mostri, ecc… I personaggi sono migliaia di volte più caratterizzati di quelli di Ideon, non ci sarebbe manco da fare il paragone. Gli episodi spesso sono molto ripetitivi, perché ovviamente all’epoca le serie erano quasi tutte così, quindi dovevi fare un combattimento a episodio e cercare di inserire sempre modelli nuovi così la casa di produzione poteva realizzare i giocattoli da vendere, tanto che a un certo punto non ho capito perché il Billbine abbia cambiato colore, da bianco-rosso a verde scuro! O_O

Comunque una bella serie, anche se molte cose me le sarei risparmiate… i cattivi sopravvivono troppo a lungo, i buoni pure! -_-;;;;;;
Ho apprezzato parecchio l’introduzione di questa razza di fatine, le ferario, che inizialmente m’avevano fatto storcere il naso, ma poi riescono a catturare la simpatia dello spettatore, soprattutto Cham Fau, la fatina che alla fine accompagna quasi sempre il protagonista in battaglia.

Credo che Shou sia il prototipo uscito bene di Judau Ashta, protagonista di Gundam ZZ! XD
C’è da ridere per la puntata delle tre stelle nere che sono uguali a quelli di Gundam e persino il combattimento della loro morte! XD Tomino riciclone!

Altra cosa che non ho gradito sono stati i nomi super assurdi (Shott Weapon, Gran Galan, El Fino, Will o Wips, Marvel Frozen, Burn Bunnings, Ciela Lapana) che rasentono il ridicolo!

Cosa m’è piaciuto: il mondo di Byston Well, ben caratterizzato e la razza delle ferario.

Cosa non m’è piaciuto: la testa a forma fallica di Lord Drake e il finale tragico!

Aura Battler Dunbine, 4.8 out of 5 based on 6 ratings

Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: