• 3 Commenti

Amon: L’Apocalisse di Devilman

Amon: L’Apocalisse di Devilman anime

La Yamato Video ha deciso di portare in Italia un ottimo titolo firmato da Go Nagai, quello che potremmo considerare il suo cavallo di battaglia e l’opera che fece grande scalpore in patria. Con questo Oav, l’ultimissima versione mai apparsa a video del tragico anti-eroe nagaiano Devilman, si chiude un cerchio lasciato aperto dai precedenti OAV degli anni 80, Devilman – La Genesi e Devilman – L’Arpia Silen.

Amon: L’Apocalisse di Devilman trama

Akira Fudo è un devilman, la fusione di un demone e di un essere umano che ha mantenuto salda la ragione e il cuore umano. Mentre la città sta lentamente impazzendo, con uomini che commettono gli atti più nefandi con la scusa della caccia ai demoni, a casa Makimura il piccolo Tare assiste inerme a una trasmissione che cambierà radicalmente la sorte della sua famiglia. Infatti Ryo Asuka, intervistato ad una trasmissione sui demoni, racconta tutta la verità su demoni e devilmen, portando un video filmato della prima volta in cui Akira si è fuso col demone Amon divenendo il primo Devilman.

Una terribile ondata di follia coinvolge gli abitanti, che prendono d’assedio la villetta e ammazzano senza pietà il piccolo Tare e la sorellona Miki, la ragazza di cui Akira è innamorato. Distrutto dal dolore e dalla pazzia di fronte alla folla gioiosa che danza portando la testa della sua amata infilzata su un palo, come fosse un feticcio di guerra, Akira finisce per ammazzare tutti i presenti e trasformare la loro vittoria in un bagno di sangue. Ripresosi dallo shock, con la testa di Miki tra le braccia, ancora piangente, il ragazzo dovrà affrontare la realtà che lo porrà a confronto con un’armata di demoni giunti a sterminare i devilmen.

Purtroppo la sua stabilità mentale per la perdita di Miki è giunta al punto che Amon riesce a prevalere sulla sua volontà e venir fuori, sterminando in un attimo i demoni e volando alla ricerca di Satana. Una volta giunto al suo cospetto, irritato dal fatto che il Re dei Demoni avesse scelto proprio lui per la fusione con Akira, Amon attacca Satana, bloccato da Psycogenie, ma la battaglia interiore di Akira non è ancora finita ed assistiamo ad un magistrale scontro tra Amon e Devilman.

Amon: L’Apocalisse di Devilman recensione

Quando all’epoca si sentì che sarebbe uscito questo titolo, tutti erano eccitatissimi e la prima volta che l’ho visto, di sera a mezzanotte, un lungo brivido mi è corso su per la schiena. La crudezza con cui la regia ha saputo riportare subito i lettori che hanno amato il manga nell’universo di fine serie di Devilman è davvero da oscar.

I demoni vengono rappresentati come individui distorti e brutali, gli umani come pazzi scatenati che danno sfogo alla propria sete di sangue con la scusa della caccia ai demoni e chi ne fa le spese sono sempre i deboli, prima i bambini e poi le donne. L’episodio è tutto un grosso bagno di sangue. Il modo in cui poi hanno deciso di presentarci per la prima volta Amon, il demone che fondendosi con Akira ha dato vita al truce Devilman, e la lotta interiore tra la parte umana e la parte demoniaca di Akira rendono questo OAV un vero e proprio capolavoro, chiuso dalle occhiate piene di significato che si scambiano Ryo e Akira a fine episodio. Per loro non ci potrà mai essere un accordo, la vecchia amicizia è storia passata, la prossima volta che si rivedranno sarà sul campo di battaglia nei panni del Re dei Demoni e del Generale delle forze Devilmen.

Finalmente questo titolo è stato importato anche da noi in Italia e quando ho saputo che sarebbe stato disponibile per Lucca Comics&Games 2011 assieme a Mazinkaiser SKL, ho fatto diversi salti di gioia, seguito a raffica dalla cara clakira. In definitiva sono abbastanza soddisfatto dal prodotto e dalla traduzione italiana, l’unica cosa che mi ha lasciato un po’ con la bocca asciutta è la completa assenza di bonus.

Nel DVD è presente solo una galleria di sketch dei vari personaggi, con il character design iniziale delle varie espressioni e posizioni. Non solo mancano bonus interni al dvd, ma anche esterni. Nessun libretto con disegni, informazioni, notizie, riassunti, insomma non si sono sprecati per niente, mentre se confrontiamo con l’edizione di Mazinkaiser SKL, all’identico prezzo (19,99€) si ha un piccolo cofanetto di cartoncino plastificato e all’interno un piccolo dossier pieno di immagini dei personaggi e robot apparsi negli episodi, con nomi e cognomi persino di personaggi marginali. Insomma su questo piano non mi sento affatto soddisfatto della spesa e credo che potessero benissimo venderlo a 15€ piuttosto che a 20€.

Acquisto doveroso per tutti gli amanti di Devilman.

Amon: L’Apocalisse di Devilman, 4.4 out of 5 based on 10 ratings

Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: