• 0 Commenti

Agent AIKa

Quando sugli scaffali della mia fumetteria preferita ho visto in bella mostra la prima delle tre videocassete targate Dynamic di Aika ho urlato:” Miiii! Non ci posso credere!!” Aika… proprio lei…
Sapevo già tutto di questa serie ed un Mokkori-dipendente come me doveva averla a tutti i costi! Così dopo aver pagato mi son fiondato a casa: divano, patatine alla paprika (un po’ piccanti come la serie), coca-cola e Play sul video…

So the story begin:
Nel 2036 il livello dell’acqua sale fino a coprire gran parte del continente (Giappone compreso) ed è nata la necessità di recuperare gli oggetti passati, dal fondo oceanico. Gli addetti a questa missione sono chiamati Salvegers e Aika è una di questi; come lei c’è il simpaticissimo ed innamoratissimo (di lei) Gust, poi Rion figlia del presidente di una società di recupero dove lavora anche la protagonista.

Un misterioso elemento, il Rag che ha un potentissimo effetto distruttivo, deve essere recuperato a tutti i costi prima di un organizzazione criminale perché altrimenti sarebbero guai seri per tutti. Capo di questa banda è un uomo che mi ricorda Mixo (quello di tmc2) e che ha delle idee che farebbero concorrenza al Mago Piccolo. Nei primi due episodi Aika e Rion saliranno a bordo della nave del nemico, saranno catturate, liberate, ci saranno combattimenti… un bel minestrone e comunque non voglio dirvi troppo, l’unica cosa che Aika quando è in difficoltà si trasforma in un’altra Aika: scura di pelle e moooolto cattiva…

Ma cosa ci sarà mai di piccante in questa serie?
A parte che tutte le ragazze presenti sono delle stragnoccolone (Mapier sempre nel mio cuore) bhe, ci sono mutandine a tonnellate!!!! In ogni scena vengono inquadrate almeno 250 mutandine bianche (penso che questo sia il paradiso di Gigi la trottola) ed a volte anche con inquadrature da premio Nobel per la fantasia.

Ogni tanto ci scappa anche qualche tettina ma a farla da padrone sono loro le mitiche care mutande (Aika vuol dire guardone…).

I disegni sono belli solo che per via dei colori vivi, i sederi sembrano di plastica (o di silicone come preferite) comunque animati da Dio e rimangono sopra i canoni degli oav. Bei fondali ricchi di particolari, belle anche le musiche con quella iniziale in stile rockeggiante e quella finale invece più calma. Un plauso particolare va alla trama; non e il classico anime che fa vedere e basta: qui la trama c’è, ed è bella!!

In conclusione che dire?
Aika è una serie tutta particolare che fa sorridere, la trama c’è (ovviamente non siamo ai livelli di Eva che possiede la Trama…) le mutandine pure, cosa volete di più? Un Lucano???

Consigliato a chi si vuol divertire con poco, ai maniaci (e comunque dopo 1 ora di mutande era venuta la nausea anche a me) e a chi vuole passare 1 oretta senza troppi pensieri.

Così è deciso, l’udienza è tolta!!

Recensione di Marco “Mokkori” Scaranello

Agent AIKa, 3.8 out of 5 based on 6 ratings

Autore: Pufferbacco

Scritto da Pufferbacco il nelle categorie: