• 25 Commenti

Giappone: “E’ stato un Super Saiyan a dirmi di ucciderlo!”

La corte di Tokyo lascia andare un uomo accusato di tentato omicidio, che asserisce di averlo fatto su ordine di un Super Saiyan.

Mercoledì scorso, la Corte del Distretto di Tokyo ha condannato un uomo il quale ha dichiarato che un Super Saiya-jin (Super Saiyan), un personaggio alieno della famosa serie Dragon Ball, gli ha ordinato di accoltellare un altro uomo con un coltello da cucina. Il giudice in carica, Masato Itō, ha certificato che il sospetto, un trentottenne disoccupato chiamato Mitsuru Imai, ha limitate capacità mentali. Inoltre, il giudice ha condannato Imai a tre anni di prigione, sospesi per cinque anni, per tentato omicidio.

Imai ha dichiarato che ha accoltellato la vittima perché gli è stato detto “Uccidi con un coltello da cucina!” e “Quell’uomo!” da un Super Saiyan. In seguito, la difesa ha asserito che Imai  aveva responsabilità limitate nel momento del crimine, come attenuante. Anche se il giudice Itō ha accolto l’istanza sulle capacità mentali limitate di Imai, ha anche sentenziato che non è abbastanza per dichiarare Imai non colpevole per incapacità di intendere e di volere. Il giudice ha spiegato che ha dato a Imai una sospensione di cinque anni perché spera che Imai continui a ricevere cure adeguate, visto che l’accusato non si era preoccupato troppo sul fatto che quello che stava facendo fosse un crimine.

Secondo gli atti, Imai si trovava per strada, in un distretto commerciale nelle zone di Taitō a Tokyo l’8 Febbraio 2010. Imai pensava di essere stato preso di mira da una persona sconosciuta, ubriaco sin da prima mattina, per questo Imai ha acquistato un coltello da cucina in un vicino minimarket. Imai in realtà ha accoltellato un altro uomo che assomigliava all’uomo che credeva lo stesse prendendo in giro. La vittima, che all’epoca era un cinquantasettenne, ha accusato delle gravi ferite da arma da taglio all’addome, guarite in cinque mesi. L’accusa aveva richiesto una sentenza di cinque anni di prigione senza sospensioni. Se Imai non verrà accusato di un’altro criminee per i prossimi cinque anni, non dovrà quindi scontare la sentenza in galera.

Imai non ha mai confermato quale tra i tanti Super Saiyan che popolano la saga di Dragon Ball, l’abbia convinto ad accoltellare la vittima.

Fonte: AnimeNewsNetwork

Autore: Shinji Kakaroth

Scritto da Shinji Kakaroth il nelle categorie: Giappone